Friday, February 23, 2024 Vai al profilo Facebook dell'Associazione

In evidenza

ANCHE UNA DELEGAZIONE DI CONFARTIGIANATO IMPRESE CREMA ALL'UDIENZA PRIVATA CON PAPA FRANCESCO IN "SALA NERVI" - PRESENTI OLTRE 7000 IMPRENDITORI E DIRIGENTI ARTIGIANI

Il 10 febbraio 2024 rimarrà una data indelebile nella mente degli oltre 7000 imprenditori e dirigenti di Confartigianato giunti da tutta Italia in “Aula Paolo VI” in Vaticano per partecipare all’udienza privata concessa da Papa Francesco al sistema confederale.

Allo straordinario evento ha partecipato anche una rappresentanza della Confartigianato Imprese Crema, guidata dal presidente Pierpaolo Soffientini e dal segretario Giulio Baroni, che ha condiviso l’emozionante e edificante esperienza unitamente ai colleghi della Confartigianato Lodi.

Nel suo discorso il Santo Padre (il testo integrale è riportato alla fine dell’articolo) ha sottolineato come “l’uso delle tecnologie ha accresciuto le possibilità del settore, ma è importante che non finiscano per sostituire la fantasia dell’uomo, creato a immagine e somiglianza di Dio. Le macchine replicano, anche con una rapidità eccezionale, mentre le persone inventano!”.

Papa Francesco ha quindi evidenziato come “le vostre attività valorizzano l’ingegno e la creatività umana. In particolare il lavoro manuale rende partecipe l’artigiano dell’opera creatrice di Dio. Fare non equivale a produrre. Mette in gioco la capacità creativa che sa tenere insieme l’abilità delle mani, la passione del cuore e le idee della mente. Le vostre mani sanno realizzare moltissime cose che vi rendono collaboratori di Dio”.

“L’artigiano arriva prima di tutti a intuire il destino di bellezza che può avere la materia. E questo lo avvicina al Creatore – ha proseguito il Pontefice – Voi artigiani ci aiutate ad avere occhi diversi sulla realtà, a riconoscere il valore e la bellezza della materia che Dio ha messo nelle nostre mani. I prodotti che escono dalle vostre attività camminano per il mondo intero e lo abbelliscono, rispondendo ai bisogni della gente. Per questo mi piace pensarvi anche come artigiani di fraternità. Grazie per il bene che realizzate“.

Il Papa ha inoltre esortato così gli imprenditori di Confartigianato a “benedire e ringraziare il Signore per il dono delle mani e per il lavoro che vi consente di esprimere. Sappiamo che non tutti hanno questa fortuna: c’è chi sta con le mani in mano, c’è chi è disoccupato e chi è in cerca di occupazione. Tutte situazioni umane che hanno bisogno di essere guarite. Non scoraggiatevi nell’offrire posti di lavoro e non abbiate timore a includere le categorie più fragili, ossia i giovani, le donne e i migranti”.

In conclusione il Santo Padre ha incoraggiato a “essere artigiani di pace in un tempo in cui le guerre mietono vittime e i poveri non trovano ascolto”.

Siamo profondamente grati a Papa Francesco per le parole che ci ha rivolto – ha commentato il presidente della Confartigianato Imprese Crema Pierpaolo Soffientini al termine dell’udienza papale – e per aver sottolineato i valori espressi dagli artigiani e dai piccoli imprenditori italiani: trasmissione di competenze, sostenibilità, passione per il ‘fare bene’, solidarietà, lavoro come ‘ponte’ tra generazioni e al servizio della comunità per un modello di sviluppo inclusivo. Parole che ci rafforzano e ci sostengono nell’impegno ad utilizzare anche l’intelligenza artigiana per contribuire a costruire un modello di sviluppo sostenibile e a misura d’uomo”.

Al Santo Padre, tramite il nostro presidente nazionale Marco Granelli – ha proseguito Soffientini – abbiamo rappresentato la concreta laboriosità che anima le nostre reti familiari, sociali, economiche diffuse ovunque nel Paese, dalle grandi città ai più piccoli centri. Offrendogli nel contempo il nostro impegno a creare occupazione, impresa e progresso sociale, e rinnovando la nostra piena responsabilità nel contribuire alla costruzione di uno sviluppo economico sostenibile, rispettoso della dignità umana, in armonia con il messaggio della Dottrina sociale della Chiesa con l’obiettivo di produrre valore per la società, costruire un futuro senza lasciare nessuno indietro e dove il profitto deve sempre essere conseguito nel solco della mutualità e della generosità, requisiti indispensabili per sentirci veri artigiani”.

Al termine dell’udienza i rappresentanti della Confartigianato hanno offerto a Papa Francesco tre doni simbolo dei valori espressi dall’artigianato: il Crocefisso in legno realizzato dagli artigiani di Bergamo e posto nell’ospedale da campo che essi hanno contribuito a costruire durante la pandemia; un calice in argento a significare la devozione degli artigiani che si esprime con la creatività, con il talento e la costante ricerca della qualità manifatturiera attraverso il lavoro come strumento di crescita personale e di progresso economico e sociale; un’opera d’arte sacra, ‘La Madonna delle Grazie’, creata con l’argilla recuperata dopo l’alluvione che nel 2023 ha colpito l’Emilia Romagna, a simboleggiare la tenacia e il coraggio, per la rinascita delle attività umane e la tutela del territorio, in nome di uno sviluppo sostenibile.

“CAAF CONFARTIGIANATO CREMA: "DICHIRAZIONE 730 - UNICO PRIVATI” AL VIA LA CAMPAGNA 2024

In questi giorni è partita la campagna 2024 “DICHIARAZIONE 730 – MODELLO UNICO” del Caaf Confartigianato Imprese Crema.

Il servizio vanta un’esperienza pluridecennale e un riscontro più che positivo da parte dell’utenza, in continuo aumento anche a livello nazionale, grazie alla competenza e all’esperienza del personale dedicato e alla promozione di soluzioni innovative per rendere più agevoli i complessi adempimenti da svolgere.

Il nostro ufficio Caaf, inoltre, è a disposizione tutto l’anno per offrirvi una consulenza, da noi considerata prioritaria ed essenziale per un servizio valido e corretto, che vada oltre il solo periodo dichiarativo.

In questo modo vogliamo garantire a tutti i contribuenti un punto di riferimento al quale rivolgersi per tutte le esigenze collegate alle svariate necessità.  

Per esempio: le modalità e la documentazione per effettuare le ristrutturazioni dei fabbricati (comprensive anche di pratiche Enea); la stesura dei contratti di locazione o comodato d’uso; le pratiche di successione; l’assistenza per eventuali problematiche fiscali o amministrative.

MODALITA’

Il servizio è suddiviso in tre fasi.

Nella prima l’appuntamento nel quale si verifica la documentazione necessaria e la conoscenza dettagliata della situazione specifica del contribuente.

Nella seconda fase l’elaborazione della dichiarazione, se necessario un colloquio telefonico, per definire le eventuali scadenze fiscali.

Nella terza fase il ritiro della dichiarazione con la consegna della copia, la restituzione della documentazione originale e i modelli di pagamento F24 (se necessari).

CALCOLO IMU

Lo Sportello Caaf Confartigianato Crema è inoltre a disposizione per tutti i possessori di immobili o terreni che debbano versare il tributo Imu per l’elaborazione e il calcolo dello stesso, applicando gli aggiornamenti fiscali previo controllo delle delibere comunali e della banca dati del catasto.

CERTIFICAZIONI UNICHE (CU)

Per i pensionati e i percettori di indennità Inps viene offerta la possibilità anche di reperire le Certificazioni Uniche (CU) relative all’anno 2023.

“DICHIARAZIONE 730” A DISTANZA”

Anche quest’anno vi è la possibilità di usufruire dell’opzione “DICHIARAZIONE 730 A DISTANZA” che prevede, collegandosi all’apposita sezione del sito www.confartigianatocrema.it e con una procedura semplice, di inoltrare “on line” i documenti necessari per la dichiarazione.

Il primo appuntamento verrà poi effettuato tramite contatto telefonico o videochiamata.

APPUNTAMENTI “ON LINE”

Ricordiamo inoltre che prenotare la dichiarazione dei redditi “Modello 730 e Unico Privati” presso lo “Sportello Caaf” della Confartigianato imprese Crema è ancora più veloce in quanto è attiva la possibilità, di fissare l’appuntamento direttamente on line cliccando  www.confartigianatocrema.it/prenotazione-appuntamenti o digitando l’apposito link sulla pagina Facebook “Confartigianato Crema” e seguendo quindi le indicazioni che via via vengono fornite.

Una volta effettuata la prenotazione il contribuente riceverà una mail di conferma riepilogativa e l’elenco promemoria dei documenti necessari da consegnare il giorno dell’appuntamento. Prenotare online è molto comodo e semplice potendo scegliere in tranquillità il giorno e l’ora, anche per il ritiro della pratica ultimata. 

Analoga procedura di prenotazione si può eseguire anche accedendo al sito della Confartigianato Imprese Crema (www.confartigianatocrema.it) e cliccando sul banner “prenota il tuo appuntamento on line”.

AGEVOLAZIONI

Anche quest’anno sono state previste particolari agevolazioni tariffarie per determinate categorie di contribuenti che si rivolgeranno alla Confartigianato Crema per le dichiarazioni dei redditi:

  • sconto per i dipendenti delle ditte che usufruiscono del Servizio Paghe presso la Confartigianato Imprese Crema/Artigianservice Srl;
  • sconto del 30% per gli iscritti al Gruppo territoriale Anap di Crema, l’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati della Confartigianato;
  • sconto del 20% per gli Under 25;
  • sconto del 10% per gli over 70;
  • sconto del 10% per il secondo familiare; sconto del 15% dal terzo familiare;
  • possibilità di particolari convenzioni e agevolazioni con Enti, Amministrazioni Locali, Ditte, Commercialisti/Consulenti del Lavoro, ecc.;

Gli appuntamenti inizieranno a partire da martedì 2 aprile presso la sede di Crema e il mercoledì presso l’Ufficio di Pandino (Piazza della Rinascente n. 7/a).

Per informazioni e per fissare gli appuntamenti è già possibile contattare direttamente lo “Sportello CAAF Confartigianato” presso la sede di Crema, Via IV Novembre n. 121/123, al numero 0373/420028 (Barbara Rovescalli - Giada Giussani) - all’indirizzo mail 730@confartigianatocrema.it o direttamente online tramite il link al sito associativo www.confartigianatocrema.it

AL VIA TUTTI I CORSI OBBLIGATORI DELLA SICUREZZA.

Confartigianato Imprese Crema, in conformità alle normative vigenti concernenti gli obblighi formativi in materia di sicurezza sul lavoro, sta predisponendo un calendario per l’erogazione dei Corsi, iniziali e di aggiornamento, per tutte le figure e mansioni aziendali soggette alla formazione.

I corsi, che si terranno sia in modalità online che in presenza, sono rivolti a:

  1. datori di lavoro che svolgono direttamente il ruolo di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) ed i soci lavoranti;
  2. lavoratori che hanno assunto l’incarico di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS);
  3. addetti al servizio d’emergenza, evacuazione e prevenzione incendi;
  4. addetti al servizio di primo soccorso;
  5. lavoratori dipendenti e preposti con qualsiasi genere di contratto applicato;
  6. addetti montaggio e smontaggio ponteggi e lavori in quota;
  7. addetti all’utilizzo macchinari e attrezzature

Alcuni corsi, su specifica richiesta dell’azienda e in presenza di un numero minino di partecipanti, potranno essere organizzati direttamente presso la sede dell’impresa, quali:

  1. corsi base e aggiornamento obbligatori per i lavoratori per tutti e tre i livelli di rischio;
  2. formazione teorica e tecnica relativa all’utilizzo delle attrezzature (obbligatoria per tutti i lavoratori per l’utilizzo sicuro di attrezzature, utensili e macchinari quali carrelli elevatori, carro ponte, piattaforme di lavoro mobile elevabili PLE, gru su autocarro);
  3. corsi obbligatori per tutti lavoratori addetti a operazioni di montaggio e smontaggio dei ponteggi metallici e lavori in quota.

Si ricorda che per ogni realtà produttiva, il datore di lavoro ha il compito di individuare uno o più lavoratori che saranno incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio e di primo soccorso.

Il numero di addetti incaricati dal datore di lavoro è determinato in base alla natura dell’attività, alle dimensioni dell’azienda e al numero di persone presenti.

Per maggiori informazioni e per fissare un appuntamento al fine di verificare la situazione aziendale è possibile contattare la Segreteria della Confartigianato Imprese Crema (Giada Giussani: tel. 0373-87112; giada@confartigianatocrema.it)

ANCHE PER IL 2024 SCONTI SIAE PER GLI ASSOCIATI A CONFARTIGIANATO IMPRESE

La Convenzione con SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori – permette alle imprese associate a Confartigianato di usufruire di sconti sui compensi dovuti in caso di utilizzo di dispositivi di riproduzione di musica e video nei locali dove si svolge l’attività.

Le riduzioni applicate sui diritti d’autore sono pari al 25% per la “musica d’ambiente” diffusa nei laboratori artigiani, anche non aperti al pubblico, e nei pubblici esercizi (bar, ristoranti ecc.).

L’accordo è applicabile anche ai compensi previsti per l’utilizzo di musica nelle attese telefoniche e per gli apparecchi installati su automezzi pubblici, per i quali, è possibile beneficiare di una riduzione del 40%.
Per le strutture alberghiere, invece, la riduzione è del 15%, mentre per i centri fitness è del 10%.

Il termine per il rinnovo degli abbonamenti annuali è il 29 febbraio 2024.

Per beneficiare delle agevolazioni le imprese dovono essere in regola con il tesseramento dell’anno 2024.

L'Ufficio Segreteria della Confartigianato Imprese Crema è ha disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti e per il rilascio della documentazione necessaria per potyer beneficiare della convenzione.

Divieti di circolazione dei mezzi pesanti – anno 2024

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Decreto Ministeriale n. 333 del 13/12/2023 ha stabilito il calendario dei divieti di circolazione, fuori dai centri abitati, per l’anno 2024.

Il provvedimento definisce i giorni e gli orari nei quali i mezzi di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate, salvo deroghe, non possono circolare sul territorio italiano.

Sono esclusi dal divieto alcuni tipi di veicoli e di trasporto precisati nel decreto, come, ad esempio, i mezzi dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate, di Polizia, della Croce Rossa, della Protezione Civile e i veicoli dei Comuni adibiti al servizio di nettezza urbana.

Le notizie

AUTORIPARAZIONE – Allarme raccolta PFU: le proposte di Confartigianato Imprese al Ministero dell’Ambiente

E’ molto critica la situazione della raccolta e gestione degli pneumatici fuori uso. Lo denuncia il Presidente di Confartigianato Autoriparazione Alessandro Angelone, rispondendo ad una richiesta del Ministero dell’Ambiente che sollecita proposte operative per affrontare i ritardi nella raccolta di PFU.

Si tratta dell’annoso problema della giacenza degli pneumatici, che si concentra in modo particolare durante i periodi del cambio gomme stagionale e che sfocia nel blocco del ritiro degli pneumatici.

Il Presidente Angelone segnala che la situazione di generalizzato disservizio è arrivata al livello di emergenza in tutta Italia, al punto da non essere più sostenibile dagli autoriparatori-gommisti che ne subiscono le conseguenze dirette.

Le proposte di Confartigianato per rendere più efficiente il sistema in un’ottica di trasparenza, tracciabilità e legalità partono dalla necessità di intensificare e concentrare il controllo dei flussi degli pneumatici a monte della filiera da parte degli organi di vigilanza, con un’attenzione particolare alle vendite on-line. Questo con l’obiettivo di intercettare i flussi illeciti e contrastare le aree di illegalità presenti sul mercato, snidare le forme di evasione fiscale e del contributo ambientale e recuperare risorse a beneficio dell’economia, dell’ambiente e dell’intera collettività.

Contemporaneamente Angelone chiede di sostenere e agevolare le imprese che operano regolarmente, attraverso un meccanismo di raccolta PFU vincolato alla legittimità degli operatori, che devono essere qualificati ai sensi della Legge 122/1992 (Disciplina Autoriparazione) e alla regolarità dell’acquisto degli pneumatici attestata da idonea documentazione, in modo tale da garantire l’effettività del servizio ritiro a fronte del pagamento del contributo. Questo consentirebbe di contrastare fenomeni di abusivismo e concorrenza sleale, evitando che i Consorzi procedano al ritiro presso operatori-gommisti che praticano irregolarmente la sostituzione di pneumatici, con i conseguenti rischi non solo per l’ambiente, ma anche ai fini della sicurezza stradale.

E ancora, tra le proposte di Confartigianato c’è quella di rendere pubblici i dati di raccolta degli pneumatici da parte dei soggetti autorizzati (con le rispettive quote), eventualmente attraverso un portale pubblico. E di prevedere un nuovo Extra target, quale utile strumento di supporto per alleviare le difficoltà operative degli autoriparatori-gommisti legate all’accumulo degli pneumatici nelle officine che espone al rischio di incorrere in pesanti sanzioni amministrative.

Il Presidente di Confartigianato Autoriparazione chiede anche al Ministero dell’Ambiente di rivedere il sistema di assegnazione dei quantitativi di PFU secondo criteri che rispondano alle effettive esigenze e specificità territoriali, superando i problemi di accorpamenti in macro-aree poco funzionali sul piano operativo come, ad esempio, quello delle Marche a Umbria e Toscana.

Autotrasporto merci: locazione dei veicoli senza conducente – Obbligo d’iscrizione nel “REN-Noleggi” – proroga al 15 luglio 2024

Il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha disposto la proroga dell’obbligo che impone a tutte le imprese di autotrasporto iscritte al Registro Elettronico Nazionale che utilizzano veicoli in locazione senza conducente, di registrarli nel “REN-Noleggi”.
Le aziende con contratti di locazione stipulati prima del 15 gennaio 2024, entro 15 luglio 2024, dovranno provvedere alla registrazione del veicolo nel “REN-Noleggi”.

Sono escluse dall’obbligo le imprese esercenti trasporti in conto proprio e quelle iscritte all’Albo autotrasporto con veicoli fino a 1,5 ton.

Facciamo presente che i veicoli locati incidono sul requisito di idoneità finanziaria, pertanto un eventuale variazione di tale requisito dovrà preventivamente essere comunicata all’Ufficio della Motorizzazione Civile competente.
Il contratto di locazione rientra tra la documentazione da tenere obbligatoriamente a bordo del mezzo di trasporto e, qualora il veicolo locato sia legato al requisito di stabilimento, dovrà avere una durata non inferiore a 6 mesi ed essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate.

"ATTIVITA' STORICHE E DI TRADIZIONE": PRESENTAZIONI DOMANDE ENTRO IL 15 APRILE 2024

Regione Lombardia riconosce come attività storiche e di tradizione i negozi, locali e botteghe caratterizzati dalla gestione, dall’insegna e dalla merceologia mantenute inalterate per almeno 40 anni. Possono richiedere tale riconoscimento i negozi storici (con attività di commercio al dettaglio in sede fissa), i locali storici (dedicati principalmente alla ristorazione o alla somministrazione di alimenti e bevande) e le botteghe artigiane storiche (con vendita diretta al dettaglio di beni o servizi con vetrine al piano terreno).

Le proposte di riconoscimento devono essere presentate entro il 15 aprile di ogni anno.

I nostri uffici sono a disposizione per fornire chiarimenti e assistenza nella predisposizione delle istanze per il riconoscimento delle attività storiche e di tradizione.

Il termine per la valutazione delle istruttorie, l’approvazione dei nuovi riconoscimenti e l’aggiornamento dell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione è di 90 giorni dalla chiusura della finestra di presentazione delle domande.

Patronato Inapa

Area riservata


   Dimenticato i dati?

Sommario pagina


I nostri recapiti

Crema
Via IV Novembre, 121/123
Telefono: 0373 87 112
Fax: 0373/84826
E-mail: segreteria@confartigianatocrema.it

Pandino
Piazza della Rinascente, 7/a
Telefono: 0373 970 436
Fax: 0373/970436
E-email: pandino@confartigianatocrema.it

Sommario pagina


Abbiamo a cuore il territorio: acquistiamo locale. Sosteniamo le nostre imprese e le loro filiere.

Realizza con noi il tuo progetto, vieni a conoscerci FondArtigianato Formazione Offerte di lavoro La PEC per le imprese artigiane Job Talent è il portale per i servizi al lavoro della rete Confartigianato/E.L.F.I. Associazione trasparente TgConfartigianato, canale YouTube