Saturday, May 15, 2021 Vai al profilo Facebook dell'Associazione

LE NOVITA’ IN MATERIA DI LAVORO DEL DECRETO SOSTEGNI

Com’è noto, oltre ai ristori per le imprese, lavoratori autonomi e professionisti e ad alcune novità in materia fiscale, il “Decreto Sostegni” ha previsto diverse misure in materia di lavoro a sostegno di lavoratori e imprese finalizzate a fronteggiare le difficoltà collegate all’emergenza epidemiologica.

A fronte delle numerose richieste pervenute ai nostri uffici, ricordiamo nel dettaglio le principali misure in materia di lavoro previste dal Decreto.

CIGO – CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA: per 13 settimane nel periodo compreso tra il 1° aprile e il 30 giugno 2021, senza versamento del contributo addizionale.

CIGD – CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI IN DEROGA E ASO  - ASSEGNO ORDINARIO (FSBA – FIS):  per una durata massima di 28 settimane nel periodo tra il 1° aprile ed il 31 dicembre 2021.

CISOA – CASSA INTEGRAZIONE OPERAI AGRICOLI: per 120 giorni nel periodo compreso tra il 1° aprile ed il 31 dicembre 2021.

BLOCCO DEI LICENZIAMENTI PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO fino al 30 giugno 2021, nonché sospensione delle procedure in corso avviate successivamente al 23 febbraio 2020.

Per i datori di lavoro che beneficiano della CIGD, dell’ASO (FSBA e FIS) o della CISOA ai sensi del “Decreto Sostegni”, è precluso il licenziamento per giustificato motivo oggettivo dal 1° luglio al 31 ottobre 2021, con relativa sospensione delle procedure in corso avviate successivamente al 23 febbraio 2020.

Le sospensioni e le preclusioni non operano nelle ipotesi di licenziamenti motivati dalla cessazione definitiva dell’attività dell’impresa; conseguenti alla messa in liquidazione della società senza continuazione, anche parziale, dell’attività; nei casi in cui nel corso della liquidazione non si configuri la cessione di un complesso di beni o attività che possano configurare un trasferimento d’azienda o di un ramo di essa ai sensi dell’art. 2112 Codice Civile, o nelle ipotesi di accordo collettivo aziendale, stipulato dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative.

LAVORATORI FRAGILI E DISABILI GRAVI: Per i lavoratori fragili e per i lavoratori con disabilità grave pubblici e privati, qualora la prestazione lavorativa non possa essere resa in smartworking, il periodo di assenza dal servizio fino al 30 giugno 2021 è equiparato al ricovero ospedaliero ed i periodi di assenza non sono computabili ai fini del comporto. Peraltro, dal 16 ottobre 2020 fino al 30 giugno 2021, si conferma che i lavoratori fragili svolgano di norma la prestazione lavorativa in smartworking, anche attraverso l’adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto.

CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO: fino al 31 dicembre 2021, ferma restando la durata massima complessiva di 24 mesi, è consentito il rinnovo o la proroga, per un periodo massimo di 12 mesi e per una sola volta, dei contratti a tempo determinato senza indicazione di alcuna causale.

NASPI: ai fini della concessione della NASPI, fino al 31 dicembre 2021, non trova applicazione il requisito delle 30 giornate di lavoro effettivo nei 12 mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione

Inoltre il “Decreto Sostegni” ha previsto anche:

  • rifinanziamento del Fondo per l’esonero dai contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti, portato ad una dotazione di 2.500 milioni di euro per l’anno 2021;
  • previsione del Reddito di Emergenza (REM) per le mensilità di marzo, aprile e maggio 2021 ai nuclei familiari in condizioni di necessità economica. La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre il 31 maggio 2021;
  • aumento di 1.000 milioni di euro del Fondo per il Reddito di Cittadinanza (RdC) e sospensione per il 2021 del beneficio in caso di uno o più contratti a termine che comportino un aumento del reddito familiare, fino al limite massimo di 10.000 euro annui, per la durata del contratto e fino a un massimo di 6 mesi.

L’Ufficio Paghe e l’Ufficio Patronato Inapa della Confartigianato Imprese Crema (0373-87112) sono a disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti.

 

Elenco notizie

Area riservata


   Dimenticato i dati?

Sommario pagina


I nostri recapiti

Crema
Telefono: 0373/87112
Fax: 0373/84826
E-mail: info@pec.autonomartigiani.it

Pandino
Telefono: 0373/970436 
Fax: 0373/970436
E-email: pandino@pec.autonomartigiani.it

Sommario pagina


Abbiamo a cuore il territorio: acquistiamo locale. Sosteniamo le nostre imprese e le loro filiere.

Realizza con noi il tuo progetto, vieni a conoscerci FondArtigianato Formazione Offerte di lavoro La PEC per le imprese artigiane Job Talent è il portale per i servizi al lavoro della rete Confartigianato/E.L.F.I. TgConfartigianato, canale YouTube