Sunday, May 22, 2022 Vai al profilo Facebook dell'Associazione

IL “CARO BOLLETTE” E L’AIUTO DEL C.En.P.I

Anche l’inizio del 2022 sta facendo registrare un’altra forte impennata dei costi delle materie prime di energie e gas, ulteriormente aggravata in queste ultime ore dalla guerra russo-ucraina, che stanno raggiungendo livelli estremamente preoccupanti e che rischiano di non essere più sostenibili per famiglie e aziende costrette a spendere il doppio, se non addirittura il triplo, di quanto pagato normalmente negli anni precedenti.

Un aspetto altamente preoccupante e serio per tutti ma che diventa drammatico soprattutto per le imprese di dimensioni minori o che hanno margini ridotti.

Al fine di calmierare i prezzi e aiutare imprese e famiglie, il Governo con la Legge di Bilancio e i provvedimenti adottati in questo periodo (Decreto “Sostegni Ter” e Decreto “Energia) ha messo in campo sostegni concreti, per il periodo gennaio-giugno 2022, annullando gli oneri di sistema in bolletta e riducendo l’IVA sul gas al 5%.

NECESSARIO RIPENSARE LE POLITICHE ENERGETICHE

“Dobbiamo però essere consapevoli che non sarà possibile combattere a lungo i continui rincari solo con questo tipo di sostegni a carattere temporaneo. – ha sottolineato il presidente di Confartigianato Imprese Crema Pierpaolo Soffientini –  Il momento, infatti, ci impone una seria riflessione sulla situazione attuale e sulle strategie di lungo periodo che dovranno essere frutto di un ripensamento strutturale delle politiche energetiche nazionali ed europee. In particolare, a livello nazionale, Confartigianato sta sollecitando un intervento strutturale per rimodulare gli oneri di sistema in senso perequativo fra le imprese grandi utilizzatrici di energia e le micro, piccole e medie imprese”.

“In tutto questo si inserisce anche la necessità di accelerare la transizione energetica per tutelare il clima e l’ambiente attraverso un più massiccio utilizzo delle fonti rinnovabili principali, quali idrica, eolica, solare, biomassa, geotermica ecc. Ma anche sul fronte dell’efficienza energetica – ha proseguito Pierpaolo Soffientini –  si devono mettere in campo tutti gli strumenti e le risorse necessarie per incentivare gli investimenti delle imprese in innovazione, efficientando la produzione attraverso la sostituzione degli impianti produttivi o la loro riconversione”.

IL RUOLO DEL C.En.P.I.

Confartigianato attraverso il consorzio energetico C.En.P.I da anni ha avviato lungimiranti politiche di acquisto energetico consentendo agli associati aderenti, sia imprese che utenti domestici, di beneficiare di condizioni economiche particolarmente interessanti e competitive rispetto al mercato, contrattando in qualità di primario gruppo d’acquisto con i fornitori di energia e gas presenti sul libero mercato.

Anche nella situazione attuale il C.En.P.I. è quindi al lavoro per cercare di contenere il più possibile gli aumenti di questi mesi legati ai rincari dei prezzi. La strategia è quella di applicare in corso d’anno un mix di condizioni variabili e fisse, partendo con le prime e concordando un prezzo fisso non appena le condizioni torneranno ad essere competitive.

In questo momento non bisogna cadere infatti nell’illusione del ‘prezzo fisso’ perché le tariffe sono altissime e non permettono alcuna convenienza.

Oltre all’aspetto tariffario, comunque fondamentale soprattutto in questo periodo, i clienti del C.En.P.I. possono beneficiare dell’ulteriore vantaggio di avere Confartigianato Imprese come unico interlocutore per la gestione delle forniture, evitando di dover contattare numeri verdi e anonimi call center del fornitore.

In prospettiva poi del definitivo passaggio al ‘mercato libero’ da quello di ‘maggior tutela’ essere affiancati da un consulente esperto quale il C.En.P.I. è garanzia di sicurezza e tranquillità.

Il C.En.P.I (Consorzio Energia Piccole Imprese) è presente anche presso la Confartigianato Imprese Crema dove è possibile rivolgersi per ottenere informazioni e chiarimenti e per poter valutare le proposte tariffarie disponibili.

Per appuntamenti è possibile contattare direttamente la referente dello “Sportello Energia - C.En.P.I.” Patrizia Patrini presso la sede di Crema – via IV Novembre 121 (tel. 0373-87112 il 1° e 3° lunedì del mese e il giovedì dalle 14 alle 17.30; il martedì-mercoledì-venerdì dalle 8,30 alle 12) o presso l’Ufficio di Pandino – Piazza della Rinascente 7/b (tel. 0373-970436  il 2° e 4° lunedì del mese dalle 14,30 alle 17,30) oppure inviando una mail all’indirizzo: patrizia.patrini@autonomartigiani.it.

Elenco notizie

Area riservata


   Dimenticato i dati?

Sommario pagina


I nostri recapiti

Crema
Via IV Novembre, 121/123
Telefono: 0373 87 112
Fax: 0373/84826
E-mail: segreteria@confartigianatocrema.it

Pandino
Piazza della Rinascente, 7/a
Telefono: 0373 970 436
Fax: 0373/970436
E-email: pandino@confartigianatocrema.it

Sommario pagina


Abbiamo a cuore il territorio: acquistiamo locale. Sosteniamo le nostre imprese e le loro filiere.

Realizza con noi il tuo progetto, vieni a conoscerci FondArtigianato Formazione Offerte di lavoro La PEC per le imprese artigiane Job Talent è il portale per i servizi al lavoro della rete Confartigianato/E.L.F.I. TgConfartigianato, canale YouTube