Thursday, July 25, 2024 Vai al profilo Facebook dell'Associazione

SICUREZZA SUL LAVORO IN PILLOLE: “VALUTAZIONE RISCHI AGENTI FISICI” - RUMORE

Proseguendo nell’analisi relativa alle misure di prevenzione e protezione da adottare in azienda nell’ambito della normativa relativa alla “Sicurezza sul Lavoro”, è importante ricordare come il datore di lavoro sia tenuto alla valutazione di tutti i possibili rischi a cui potrebbero essere esposti i lavoratori tra i quali rientrano quelli derivanti da esposizione ad “Agenti Fisici”

L’articolo 180 del Titolo VIII del D. lgs 81/08, intende per agenti fisici che possono comportare rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori: rumore; ultrasuoni; infrasuoni; vibrazioni meccaniche; campi elettromagnetici; radiazioni ottiche artificiali; microclima; atmosfere iperbariche.

La normativa impone la necessità di una valutazione ogni quattro anni o ogni qual volta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta, ovvero, quando i risultati della sorveglianza sanitaria rendano necessaria la sua revisione. I dati ottenuti dalla valutazione, misurazione e calcolo dei livelli di esposizione costituiscono parte integrante del documento di valutazione del rischio.

VALUTAZIONE "RISCHIO RUMORE”

Il “rumore” può provocare una serie di danni sulla salute, il più grave è la perdita permanente di vario grado della capacità uditiva, agendo inoltre come meccanismo complesso anche su altri organi ed apparati (apparato cardiovascolare, endocrino, sistema nervoso centrale ed altri), con diverse e gravi conseguenze tra le quali l’insorgenza della fatica mentale, la diminuzione dell’efficienza e del rendimento lavorativo, interferenze sul sonno e sul riposo e numerose altre.

Da non trascurare anche i possibili effetti sulla sicurezza: il “rumore” può determinare, infatti, un effetto di mascheramento che disturba le comunicazioni verbali e la percezione di segnali acustici di sicurezza, con un aumento di probabilità degli infortuni sul lavoro.

Nell’ambito di quanto previsto dalla normativa, pertanto, il datore di lavoro valuta l’esposizione dei lavoratori al “rumore” prendendo in considerazione diversi parametri.

In base all’esito della valutazione, il datore di lavoro provvede ad eliminare i rischi alla fonte, o ridurli al minimo, mediante le opportune azioni di prevenzione individuate tramite un programma di misure tecniche e organizzative.

Nei casi in cui i rischi derivanti dal “rumore” non possono essere eliminati o ridotti con le misure di prevenzione e protezione, il datore di lavoro provvede a fornire ai lavoratori esposti al “rischio” i dispositivi di protezione individuali per l’udito.

Il datore di lavoro garantisce, inoltre, che i lavoratori esposti al “rumore” vengano informati e formati in relazione ai rischi connessi ed è tenuto a sottoporre a sorveglianza sanitaria i lavoratori esposti al “rischio rumore”.

SERVIZIO VALUTAZIONE “RISCHIO RUMORE E AGENTI FISICI”

Anche nel caso specifico del “rischio rumore”, come per gli altri rischi legati agli “agenti fisici”, lo “Sportello Ambiente e Sicurezza” di Confartigianato Imprese Crema offre un servizio completo che prevede, oltre all’effettuazione della valutazione, anche la gestione dello scadenziario .


Attraverso un intervento tecnico presso l’azienda ed una successiva rielaborazione dei dati rilevati, l’azienda verrà affiancata nel monitorare le soglie di criticità presenti negli ambienti di lavoro ed i potenziali rischi in cui i lavoratori potrebbero incorrere. 

La rilevazione dei rischi verrà svolta con tecnologie d’avanguardia e da personale specializzato e certificato. 
Il servizio
proposto da Confartigianato Imprese Crema prevede:

  • l’intervento specialistico di un tecnico;
  • la rilevazione del rischio da valutare;
  • l’analisi del rischio derivante dal superamento dei livelli di pericolo;
  • la redazione del documento di analisi del rischio con indicazione delle misure da adottare;
  •  i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) idonei da utilizzare.

PACCHETTO COMPLETO SERVIZIO “SICUREZZA”

Al fine di affiancare gli imprenditori nel puntuale e preciso assolvimento degli obblighi previsti Confartigianato Imprese Crema, oltre all’organizzazione dei Corsi di Formazione, ha previsto un “Servizio Sicurezza a 360°”, effettuato da professionisti certificati.

Per maggiori informazioni, e per fissare un appuntamento al fine di verificare la situazione aziendale è possibile contattare la Segreteria della Confartigianato Imprese Crema (Giada Giussani: tel. 0373-87112sicurezza@confartigianatocrema.it).

Elenco notizie

Patronato Inapa

Area riservata


   Dimenticato i dati?

Sommario pagina


I nostri recapiti

Crema
Via IV Novembre, 121/123
Telefono: 0373 87 112
Fax: 0373/84826
E-mail: segreteria@confartigianatocrema.it

Pandino
Piazza della Rinascente, 7/a
Telefono: 0373 970 436
Fax: 0373/970436
E-email: pandino@confartigianatocrema.it

Sommario pagina


Abbiamo a cuore il territorio: acquistiamo locale. Sosteniamo le nostre imprese e le loro filiere.

Realizza con noi il tuo progetto, vieni a conoscerci FondArtigianato Formazione Offerte di lavoro La PEC per le imprese artigiane Job Talent è il portale per i servizi al lavoro della rete Confartigianato/E.L.F.I. Associazione trasparente TgConfartigianato, canale YouTube